Alberto Manzi


Chi non ha visto o sentito parlare della trasmissione televisiva Non è mai troppo tardi che, dal 1959 al 1968, ha insegnato a scrivere e a leggere ad almeno un milione di italiani?
E quel signore alto e garbato così bravo a disegnare coi gessetti alla lavagna?
Tutti lo ricordano e conoscono: il maestro Manzi.
È stato sì maestro in televisione e in radio, ma anche maestro in carcere e per quasi 40 anni nella scuola, maestro tra indios e campesinos analfabeti del Sud America e maestro di italiano per gli extracomunitari (Insieme, 1992); scrittore di libri per bambini e ragazzi (ricordate Orzowei?); traduttore e divulgatore scientifico; sindaco di Pitigliano (Grosseto).

da sito del Centro Studi Alberto Manzi

Figura poliedrica (di cui troppo spesso si ricorda solo l’esperienza in televisione con la trasmissione Non è mai troppo tardi) che merita di essere riscoperta in tutte le sue sfaccettature. Insegnante caratterizzato da una forte capacità auto-riflessiva che lo portava a non accettare supinamente il “si deve fare così” ma ragionava e proponeva attività anche apparentemente lontane dalla didattica tradizionale non per moda, per voglia di anticonformismo ma perché avendoci riflettuto era convinto che fosse la cosa giusta per i bambini. 

Per approfondire

  • Per scoprire chi era Alberto Manzi è utile visitare innanzitutto il sito del Centro Studi Alberto Manzi. In particolare nella sezione Alberto Manzi, oltre a una breve bibliografia, è reperibile il suo “curriculum vitae”. 
  • TV buona maestra – la lezione di Alberto Manzi è il risultato del montaggio di una lunga intervista ad Alberto Manzi realizzata nel 1997 da Roberto Farné. Trovate on line il video con una introduzione del professor Farné in occasione della giornata di studio Maestri speciali. Una riflessione sulla figura del maestro presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca (16 novembre 2011). Il testo integrale dell’intervista è disponibile nel volume di Roberto Farné Alberto Manzi. L’avventura di un maestro edito da Bononia University Press
  • Tutto l’archivio di Alberto Manzi è stato donato dalla moglie all’università di Bologna che lo ha fatto confluire nel Centro Studi Alberto Manzi che sta provvedendo a digitalizzarli e renderli fruibili on line.
  • Per approfondire le attività di educazione alla libertà svolte da Manzi in Sud America è utile leggere il libro Il tempo non basta mai di Giulia Manzi
  • Nel 2019 il Centro Studi Alberto Manzi ha realizzato, in collaborazione con RAI Scuola, una trasmissione in 6 puntate, dal titolo “Alberto Manzi. L’attualità di un maestro”. le puntate sono disponibili su RaiPlay
  • L’importanza del gioco. Video intervista rilasciata da Alberto Manzi nel 1997 per un convegno sul judo in occasione del torneo Tre Torri.
  • Scuola buona maestra – l’eredità di Alberto Manzi. Documentario su Alberto Manzi, realizzato in occasione del decennale della sua morte. Parte1 Parte2
  • Manzi e l’analfabetismo. video è realizzato nell’ambito del convegno “Storia e storie dell’analfabetismo” (Torino, 8-9 settembre 2011)